Stampa
PDF

L'ospitalità

Il Sole
Salutiamo al tramonto, con gran vino, il sole, padre autentico di tutte le uve del mondo!


Il Pozzo
Da sempre oblio e paura, fino a quando l’uomo non produce il primo vino, da quel giorno l’inferno non spaventa più, il buio è solo buio ed il pozzo è il meraviglioso custode di ogni luna!


Il Cantastorie
"Un giorno, bevendo un vino, ho pianto. Era l’inverno del 1999, con due amici sedevo in un bistrot di Parigi. Non ero malinconico, né particolarmente emozionato. Chiacchieravamo di vino e di vita, fra i grandi scaffali di legno scuro che facevano da pareti del minuscolo locale, e provavamo a difenderci dallo spiffero di freddo malandrino che si insinuava dalla porta. Ordinammo una bottiglia, che ci fu portata ed aperta.Toccò a me annusare, assaggiare, ascoltare quel vino. Lo feci, e subito fui colpito da una sensazione strana, inquietante, profonda. Lo feci ancora, e non volevo crederci. Al terzo assaggio mi assalì la commozione e piansi. Piansi a lungo, sorridendo. Da allora ho sempre pensato che un giorno avrei scritto qualcosa, per provare a spiegare perché".

Da “Romanzo del Vino” di Roberto Cipresso


La Fiorita
L'esperienza di Poggio al Sole si amplifica solo se si è capaci di incontrare la luce, gli odori, il vento ed il sole racchiusi nel calice di quel vino che nasce dal frutto di quel giardino.


Eureka
La SCOPERTA non è INVENZIONE. La scoperta è il successo dell'osservare, del vedere le cose nelle cose. Il grande vino nasce prima col grido: EUREKA! Poi con il gesto.


I nomi degli appartamenti sono un omaggio che ho voluto fare ai vini, al luogo e alla storia che circonda questo straordinario posto.

Roberto Cipresso